Scuola secondaria di primo grado dell’IC di Carvico, dell’Istituto Sacro Cuore di Villa d’Adda (Villa Peschiera) e dell’I.M.C. di Cepino

Riflessione su alcuni temi “etici”, suggeriti da pensieri di nostro figlio Giorgio, con la possibilità, per ciascun concorrente, di confrontarsi con i coetanei su argomenti di particolare importanza per la vita di tutti.

La quota in denaro, distribuita con i premi, è pari alla somma assegnata in beneficenza ad enti scelti dall’Associazione.

Edizione 2021

Tema del progetto
La facoltà universitaria mi piace molto! Non ricordo chi lo dicesse, ma … per diventare un buon giornalista bisogna essere curiosi e non aver timore di chiedere e capire. Insomma, capire per poi spiegare agli altri ciò che si è compreso, non ti pare bello? E’ bellissimo!
(Giorgio Scarpazza)

La conoscenza si acquisisce attraverso lo studio che, passo dopo passo, plasma la mente umana, apre l’uomo alla realtà ed educa alla convivenza tra persone.
Che cosa ne pensi?
Parti dalla tua personale esperienza di studente.

Termine di Consegna
Tutti i lavori dovranno pervenire entro il 28 FEBBRAIO 2021.

Premiazione
La cerimonia di premiazione, si svolgerà l’8 MAGGIO 2021 alle ore 15.00 presso il Cine-Teatro San Carlo di Villa d’Adda.
Saranno presenti i membri della Commissione giudicatrice e verranno invitati tutti i concorrenti.
Se non fosse possibile una cerimonia di premiazione in presenza, saranno contattati solo i vincitori.

Edizione 2020

Tema del progetto
“Mi piacciono i legami familiari: mi danno sicurezza.
Ognuno ha i suoi tempi e i tempi dell’uno non possono essere quelli dell’altro, ma quando essi coincidono, quando si raggiunge un’assonanza di voci e una combinazione di accordi per un bene comune, ecco che allora, e solo allora, è possibile vivere un momento magico. (Giorgio Scarpazza)
Quante persone si sono trovate da sole ad affrontare un passo difficile?
Se è bello condividere la gioia, è assolutamente necessario condividere il dolore.”

Edizione 2019

Tema del progetto
“La forza relativa dell’uomo. E’ un’illusione pensare di avere il totale controllo della nostra vita: siamo veramente molto deboli persino quando ci riteniamo al massimo delle nostre forze. Basta un nonnulla per modificare, in modo completo e radicale, una situazione apparentemente consolidata.”

Non voglio fare una cronaca della giornata trascorsa a Villa d’Adda per il premio del concorso letterario 2019, a questo ci ha pensato chi di dovere, con articoli sui giornali locali.
Vorrei invece raccontare, a chi non ha potuto intervenire, la tenerezza e la profondità di pensiero trasmesse dalle parole dei componimenti dei ragazzi.
Questi sentimenti si potevano quasi toccare, tanto erano concreti e presenti tra di noi.
Abbiamo ascoltato con attenzione gli interventi dei ragazzi della Comunità Shalom e la forza che ha guidato questi giovani, facendo recuperare loro la speranza, la salute e la voglia di ricominciare.
Abbiamo sentito gli insegnanti che hanno formato i ragazzi e seguito i loro lavori, trasmettendo spirito critico, generosità, attenzione agli altri.

Abbiamo ascoltato gli ospiti, commossi per la profondità, il contenuto, la maturità dei lavori di coloro che hanno partecipato al premio.
I ragazzi ci hanno riempito il cuore con la loro saggezza e la loro disponibilità ad affrontare anche le cose, che possono sconvolgere la vita, senza rinunciare o abbattersi, ma pronti ad aiutarsi e a ricominciare con fiducia e Fede.
E in tutto questo abbiamo sentito Giorgio, sempre presente tra noi, che ci abbracciava e ci dava forza con il suo sorriso!
Iginia Scaglia

Si è svolta venerdì 24 maggio, nella scuola di Cepino, in Val Imagna, la premiazione a Gloria Mazzoleni.
Il 4 Maggio scorso, Gloria non aveva potuto partecipare alla cerimonia di premiazione, tenutasi a Villa d’Adda. I compagni di classe e il preside hanno pensato di fare cosa gradita alla studentessa organizzando un piccolo evento all’Istituto Maria Consolatrice.

Edizione 2018

Tema del progetto
“Il cielo, la terra il mare e le stelle: tutto questo nostro mondo è uno scrigno prezioso.
Esiste la possibilità di uno sviluppo sostenibile che consenta risorse per tutti e preservi l’ambiente naturale che ci è stato donato?
La tecnologia è la sola risposta possibile?
E’ indispensabile anche il piccolo contributo individuale?”

Lettera di ringraziamento Gruppo Alpini di Villa d’Adda (BG)
Apri il documento

Articolo Prof.ssa Valeria Rossi
Apri il documento

Articolo L’Eco di Bergamo
Apri il documento

Edizione 2017

Tema del progetto
“Che vita è senza gli altri? Fa star bene avere attorno a sé persone in armonia che si parlano, ridono e affrontano insieme le difficoltà.”

Giornale di Merate (LC)
Apri il documento